UniversONline.it

Gravidanza, vitamina A e polmoni del nascituro - Un adeguato livello di vitamina A nelle donne in gravidanza è importante in quanto contribuisce a migliorare la salute dei polmoni del nascituro

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Gravidanza, vitamina A e polmoni del nascituro

Gravidanza e vitamina A

Un adeguato livello di vitamina A nelle donne in gravidanza è importante in quanto contribuisce a migliorare la salute dei polmoni del nascituro. La scoperta è frutto di uno studio condotto dai ricercatori dalla Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora (Usa), i risultati sono stati pubblicati sul New England Journal of Medicine (Maternal Vitamin A Supplementation and Lung Function in Offspring, Maggio 2010).

I ricercatori spiegano che la carenza di vitamina A è un problema che colpisce soprattutto i paesi in via di sviluppo dove il tipo di alimentazione spesso non fornisce i giusti livelli di vitamine. Ben 190 milioni di bambini nel mondo in età prescolare, concentrati in prevalenza nei Paesi più poveri, soffrono di carenza di vitamina A, un deficit che causa circa 650mila decessi l'anno nei primi anni di vita dei bambini e numerosi casi di cecità.

Il dottor William Checkley, coordinatore della ricerca, spiega che per condurre lo studio sono state selezionate alcune donne divise in tre gruppi. Durante il periodo della gravidanza alcune dovevano assumere un integratore di vitamina A, altre un beta-carotene e infine per avere un parametro di controllo l'ultimo gruppo doveva assumere un placebo. Dopo il parto i ricercatori hanno poi misurato la funzionalità polmonare dei neonati.

Dall'analisi è emerso che i piccoli nati dalle donne la cui dieta era stata integrata con la vitamina A prima, durante e dopo la gestazione (attraverso l'allattamento il piccolo assorbe numerose sostanze presenti nella dieta della madre) presentavano funzioni polmonari migliori di circa 40 ml rispetto ai figli le cui madri avevano ricevuto supplementazioni di beta-carotene o placebo. Questo si traduce in un aumento di circa il 3 per cento della funzionalità polmonare.

La supplementazione di vitamina A è particolarmente importante in quelle comunità dove la denutrizione è molto diffusa, delle azioni mirate potrebbero contribuire a salvare la vita di numerosi bambini. Nei paesi industrializzati è più facile raggiungere dei livelli adeguati di vitamina A in quanto si trova in numerosi alimenti in due forme: il retinolo (di origine animale) e i carotenoidi (di origine vegetale). La vitamina A è presente nelle uova, nei latticini (latte, formaggi, panna, yogurt), negli ortaggi gialli, rossi e verdi (peperoni, carote, zucca, pomodori, sedano, broccoletti, prezzemolo, cicoria, spinaci, ecc.), e nei frutti gialli (albicocche, melone, cachi, arance).

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook