UniversONline.it

Depressione, possibile legame con la dieta - Le cause della depressione possono essere diverse, in alcuni casi però una determinata dieta può aumentarne il rischio

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Depressione, possibile legame con la dieta

Depressione: possibile legame con la dieta

Le cause della depressione possono essere diverse, in alcuni casi però una determinata dieta può aumentarne il rischio. Stando ai risultati di uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell'University College London (UCL), il cibo spazzatura (junk food) favorirebbe gli stati depressivi in quanto non apporterebbe degli adeguati livelli di antiossidanti. I risultati dello studio sono stati pubblicati sul British Journal of Psychiatry (Novembre 2009).

Le conclusioni dei ricercatori sono frutto di un'indagine, condotta su 3476 volontari con un'età media di 55 anni, durata cinque anni. I volontari sono stati suddivisi in due gruppi a seconda del regime alimentare. Uno ha seguire una dieta equilibrata costituita da alimenti semplici come frutta, pesce e verdura, l'altro, invece, ha seguito una dieta costituita da alimenti "complessi" (dolci ricchi di zuccheri e burro, carni elaborate, cereali raffinati e formaggi ad alto contenuto di grassi).

Eric J. Brunner, ricercatore a capo dello studio, spiega che la depressione è legata a diversi fattori dello stile di vita ma la dieta sembra avere un ruolo indipendente. Dall'analisi dei dati raccolti si è scoperto che le persone che seguono un'alimentazione a base di cibi elaborati, rispetto a quelli che seguono una dieta equilibrata, corrono un rischio più elevato (del 58 per cento) di sviluppare degli stati depressivi.

Secondo gli esperti le regioni di questa differenza sono diverse. Gli alti livelli di antiossidanti contenuti in frutta e verdura hanno un effetto protettivo contro la depressione, altri benefici arrivano dagli acidi grassi polinsaturi contenuti in alimenti come il pesce. Eric J. Brunner evidenzia però che i benefici potrebbero non dipendere da singoli alimenti ma dall'intera dieta. Per la prima volta, in questo studio, si sono analizzati gli effetti dell'alimentazione nel loro insieme, invece che di un singolo alimento.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook