UniversONline.it

Degenerazione maculare senile, un aiuto dagli omega 3 - L'integrazione nella dieta di alimenti contenenti acidi grassi omega-3 potrebbe aiutare a prevenire la maculopatia, una patologia conosciuta anche come...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Degenerazione maculare senile, un aiuto dagli omega 3

Degenerazione maculare senile: un aiuto dagli omega 3

L'integrazione nella dieta di alimenti contenenti acidi grassi omega-3 potrebbe aiutare a prevenire la maculopatia, una patologia conosciuta anche come degenerazione maculare senile. Questa è la conclusione di uno studio, coordinato da Chi-Chao Chan, condotto dai ricercatori del National Eye Institute di Bethesda (Maryland, Stati Uniti). La ricerca sarà pubblicata sul prossimo numero dell'American Journal of Pathology (Agosto 2009).

Gli acidi grassi omega-3, presenti in abbondanza in diversi alimenti come il pesce, le noci e i legumi, sono particolarmente importanti nel periodo della gravidanza ma non solo, aiutano a migliorare le capacità cognitive prevenendo l'eventuale declino mentale legato all'invecchiamento e, secondo questi ultimi risultati, prevengono la degenerazione maculare senile, una patologia che colpisce la zona centrale della retina ed è tra le maggiori cause di cecità tra le persone anziane.

I risultati dei ricercatori sono frutto di una sperimentazione condotta su cavie murine. Fino a quando non si constateranno analoghi benefici anche in trial clinici condotti sull'uomo bisognerà però essere cauti nel consigliare una supplementazione di omega-3 per prevenire la maculopatia.

I ricercatori hanno tenuto sotto osservazione diversi gruppi di topolini, in quelli che seguivano una dieta ad alto contenuto di omega-3 si è rilevato un rallentamento delle lesioni della retina, in alcune casi si è perfino osservata una regressione di parte del danno. Gli esperti spiegano che gli omega-3 riescono a ridurre i livelli delle molecole infiammatorie e innalzano quelli delle molecole anti-infiammatorie, questo spiegherebbe l'effetto protettivo degli acidi grassi omega-3.

Se nei prossimi test si osserveranno negli uomini gli stessi effetti rilevati nei topolini, sfruttando gli acidi grassi omega-3 si potranno mettere a punto delle terapie in grado di prevenire e, dove già in corso, ritardare la progressione della degenerazione maculare senile.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook