UniversONline.it

Aspettative di vita e inquinamento urbano - Salute: Vivere in una città inquinata può ridurre del 15 per cento le aspettative di vita

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Aspettative di vita e inquinamento urbano

Aspettative di vita e inquinamento urbano

Vivere in una città inquinata può ridurre del 15 per cento le aspettative di vita. Un gruppo di ricercatori della Brigham Young University e della Harvard School of Public Health, analizzando il livello di inquinamento di 51 città statunitensi tra il 1980 e il 2000, ha quantificato quanti anni di vita si potrebbero guadagnare o perdere a seconda dei livelli di smog. I risultati dello studio sono stati pubblicati sul New England Journal of Medicine (Gennaio 2009).

La durata della vita delle persone può essere influenzata da numerosi fattori, per eliminare possibili variabili non legate all'inquinamento i ricercatori hanno sfruttato dei modelli statistici avanzati. La ricerca si è concentrata in particolar modo su un elemento specifico dello smog, il PM 2.5, prodotto prevalentemente dal traffico automobilistico. Il PM 2.5 è il particolato più pericoloso per la salute e l'ambiente, questo particolato può rimanere sospeso nell'atmosfera per giorni o settimane. Le particelle maggiori (da 2,5 a 10 µm) rimangono in atmosfera da poche ore a pochi giorni, contribuiscono poco al numero di particelle in sospensione, ma molto al peso totale delle particelle in sospensione. Rispetto al PM 2.5, il PM 10 è significativamente meno dannose per la salute e l'ambiente.

Dall'analisi delle 51 città americane è emerso che al diminuire dei livelli di particolato aumentava la durata della vita media dei cittadini. Il legame tra inquinamento e aspettative di vita è stato più marcato in quelle città dove si è riusciti ad ottenere un abbassamento considerevole dello smog. Nelle metropoli di Pittsburgh e Buffalo, per esempio, dove i livelli di particolato per metro cubo sono diminuiti in maniera considerevole, si sono registrati gli incrementi maggiori. Rispetto al 1980, nel 2000 le persone vivevano mediamente 2.72 anni in più. Secondo alcune stime dei ricercatori, una riduzione di 10 microgrammi per metro cubo di particolato incrementerebbe le aspettative di vita di circa sette mesi.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook