UniversONline.it

Insonnia, una dieta come cura - Salute: Quando si soffre di insonnia, prima di provare ad utilizzare dei farmaci, si potrebbe provare modificando la propria dieta

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Insonnia, una dieta come cura

Insonnia: una dieta come cura

Quando si soffre di insonnia, prima di provare ad utilizzare dei farmaci, si potrebbe provare modificando la propria dieta. Spesso i problemi del sonno sono legati all'alimentazione. Alcuni condimenti come ad esempio il curry, il pepe, la paprika, un uso eccessivo di sale ma anche i cibi in scatola o le minestre con dado da cucina rendono più difficile addormentarsi. Escludere determinati alimenti può quindi essere utile, ce ne sono poi alcuni che invece favoriscono il sonno come pane, pasta e riso. Altri alimenti che favoriscono il rilassamento dell'organismo sono: lattuga, radicchio, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte caldo e frutta dolce.

In base ai dati raccolti nell'ambito di uno studio canadese, pubblicato sulla rivista Sleep e coordinato dalla ricercatrice Meagan Daley, psicologa dell'Universitè Laval di Quebec, le persone che soffrono di insonnia sono meno produttive. Secondo le stime, i giorni a bassa produttività legati ai problemi del sonno sarebbero circa 27,6. Anche nel nostro Paese il problema dell'insonnia è molto diffuso. Circa 12 milioni di italiani convivono con problemi legati al sonno con conseguenti ripercussioni sulla salute e sulla qualità della vita.

Numerosi studi hanno ormai confermato che vi è uno stretto rapporto tra l'alimentazione e il sonno. Ci si addormenta con maggiore difficoltà se si è a digiuno ma anche nei casi in cui si sono mangiati particolari cibi con sostanze eccitanti o pesanti da digerire.

Vediamo nel dettaglio, esaminando un vademecum stilato dalla Coldiretti, quali sono gli alimenti da prediligere prima di andare a dormire e quali da evitare. Nel pasto della cena bisognerebbe evitare cibi ricchi di sale, meglio bandire anche gli alimenti conditi con curry, pepe e paprika. Da evitare anche superalcolici, in quanto danneggiano la qualità del sonno, e alimenti che contengono caffeina come cacao, te e caffè. Particolare attenzione va posta anche agli alimenti in scatola, spesso contengono elevate quantità di sodio e dei conservanti che influiscono sulla qualità del sonno.

Quali sono invece i cibi che aiutano a prevenire l'insonnia? Esistono alcuni alimenti come pasta, riso, orzo e pane che aiutano a rilassarsi. In generale sono indicati tutti quei cibi che contengono un particolare aminoacido, il triptofano, che favorisce la sintesi della serotonina, il neuromediatore del benessere e il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento. Per migliorare il riposo sono indicati anche i legumi, le uova bollite, il pesce e i formaggi freschi. I livelli di serotonina aumentano anche con il consumo di alimenti ricchi di zuccheri semplici contenuti ad esempio nella frutta dolce di stagione.

Altri alimenti contro l'insonnia sono la lattuga, il radicchio rosso e l'aglio che grazie alle loro proprietà sedative conciliano il sonno. Prima di andare a dormire potrebbe essere utile bere anche un bicchiere di latte caldo, va bene anche uno yogurt, in quanto oltre a diminuire l'acidità gastrica che può interrompere il sonno fa entrare in circolo durante la digestione elementi che favoriscono una buona dormita per via di sostanze che sono in grado di attenuare insonnia e nervosismo.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook