UniversONline.it

Parto cesareo e asma, più rischi per i bambini - Salute: I bambini nati con il parto cesareo, rispetto a quelli nati con parto naturale, sembrerebbero maggiormente predisposti a soffrire di asma

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Parto cesareo e asma, più rischi per i bambini

Parto cesareo e asma: più rischi per i bambini

I bambini nati con il parto cesareo, rispetto a quelli nati con parto naturale, sembrerebbero maggiormente predisposti a soffrire di asma. Secondo uno studio olandese, il parto cesareo aumenterebbe dell'80 per cento il rischio di soffrire di asma entro l'ottavo anno di vita. I dettagli della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Thorax (Dicembre 2008).

I ricercatori olandesi, in collaborazione con l'ospedale pediatrico dell'università di Zurigo, per otto anni hanno tenuto sotto osservazione 2.917 bambini nati tra maggio 1996 e dicembre 1997. Del totale, 247 (l'8,5 per cento del campione) sono nati con un parto cesareo. Una volta terminata la fase di osservazione, sono stati analizzati tutti i dati raccolti constatando che a ben il 12,4 per cento dei piccoli era stato diagnosticato un problema d'asma. Incrociando i vari dati, si è notato che i bambini nati con un parto cesareo avevano una probabilità di ammalarsi d'asma dell'80 per cento superiore rispetto ai piccoli nati con parto naturale.

Dall'analisi è emerso anche un altro dato interessante. Circa il 9 per cento dei bambini osservati ha uno o entrambi i genitori allergici, questo gruppo presentava un rischio maggiore, di circa tre volte rispetto ai figli di genitori non allergici, di soffrire d'asma.

Caroline Roduit, coordinatrice dello studio, spiega che la correlazione tra parto cesareo e rischio di asma è da ricercarsi nell'esposizione a determinati microbi nella fase della nascita. Con il parto naturale i piccoli vengono esposti a dei batteri che "attivano" il sistema immunitario, questo invece non accade con il parto cesareo e di conseguenza si sviluppano delle difese immunitarie più deboli.

Probabilmente serviranno ulteriori studi per confermare quanto riscontrato dai ricercatori olandesi, ciò nonostante, se si considera che spesso il parto cesareo non è necessario, sarebbe bene informare i futuri genitori, soprattutto se uno dei due soffre di allergie, dei possibili rischi di asma per il futuro nascituro.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook