UniversONline.it

Dieta e gravidanza, i cibi da evitare - Salute: Durante il periodo della gravidanza bisognerebbe evitare, o in ogni caso diminuire al minimo, l'assunzione di cibi come snack, patatine e merendine,...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Dieta e gravidanza, i cibi da evitare

Dieta e gravidanza: i cibi da evitare

Durante il periodo della gravidanza bisognerebbe evitare, o in ogni caso diminuire al minimo, l'assunzione di cibi come snack, patatine e merendine, il cosiddetto junk food (cibo spazzatura). Secondo uno studio condotto dalla ricercatrice Stephanie Bayol e dal ricercatore Neil Stickland del Royal Veterinary College di Londra, mangiare al fast food, ma più in generare tutto il cibo spazzatura, può causare nel futuro nascituro dei danni a lungo termine. I dettagli dello studio sono stati pubblicati sul Journal of Physiology (Giugno 2008).

Che i piccoli devono diminuire l'assunzione dei cibi spazzatura lo si ripete ormai da anni, questo studio evidenzia però che il junk food può influire già dai primi momenti di vita, in principio nel periodo della gravidanza e poi nei primi mesi durante il periodo dell'allattamento.

Si sa che la dieta delle mamme durante il periodo della gravidanza e dell'allattamento è molto importante, lo studio inglese rimarca ancora una volta questo aspetto. Se le madri hanno uno stile alimentare scorretto ricco di cibi grassi e poco salutari, questo influisce negativamente sul tasso di colesterolo, trigliceridi e glicemia dei piccoli anche se questi poi seguiranno un'alimentazione più salutare.

I test sono stati condotti su alcuni topolini di laboratorio ma i ricercatori evidenziano che sull'uomo i risultati sono gli stessi. Durante lo studio si è potuto osservare che i topolini nati da madri che seguivano un'alimentazione poco sana, una volta adulti prediligevano lo stesso cibo.

La dottoressa Stephanie Bayol spiega che alla luce dei dati raccolti si può intuire l'importanza della dieta seguita dalla madre durante la gravidanza e l'allattamento, non solo per i nutrienti che il piccolo riceve in quel momento, ma soprattutto per le conseguenze a lungo termine.

Per valutare l'impatto di una dieta scorretta i ricercatori hanno nutrito alcune topoline gravide con del cibo spazzatura e, successivamente, hanno tenuto sotto osservazione i piccoli topolini. Dall'analisi si è potuto osservare che i cuccioli presentavano i problemi tipici causati da un'alimentazione scorretta come ad esempio un accumulo di grasso attorno agli organi, un fattore che contribuisce allo sviluppo del diabete di tipo 2. Un altro aspetto interessante riscontrato durante lo studio riguardava l'alimentazione dei piccoli nel periodo successivo allo svezzamento, i ricercatori hanno osservato che i topolini nutriti con una dieta sana presentavano comunque dei livelli alti di colesterolo e trigliceridi, erano in sovrappeso e anche l'insulina era fuori norma, se le madri avevano seguito un'alimentazione scorretta durante il periodo della gravidanza e dell'allattamento.

Alla luce di questi dati, le aspiranti mamme non devono quindi evitare solo fumo ed alcol ma devono porre anche particolare attenzione a quello che mangeranno quando saranno incinta.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook