UniversONline.it

Alimentazione in gravidanza, il cioccolato - Salute: Introdurre il cioccolato nella dieta che si segue nel periodo della gravidanza potrebbe aiutare a prevenire la preeclampsia

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Alimentazione in gravidanza, il cioccolato

Alimentazione in gravidanza: il cioccolato

Introdurre il cioccolato nella dieta che si segue nel periodo della gravidanza potrebbe aiutare a prevenire la preeclampsia, una complicanza tardiva della gravidanza, che si può sviluppare dopo la 20a settimana, caratterizzata da ipertensione, sofferenza renale con perdita di proteine e dalla formazione di microtrombi nella circolazione. I benefici del cioccolato durante la gravidanza sono stati esaminati nell'ambito di uno studio i cui risultati sono stati pubblicati dalla rivista Epidemiology (Aprile 2008).

Alcuni ricercatori della Yale University (New Haven, USA), coordinati da Elizabeth W. Triche, hanno esaminato la dieta di circa 2300 donne che avevano partorito da poco. In particolare, gli studiosi hanno analizzato il consumo di cioccolato durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza.

Perché i ricercatori hanno esaminato la presenza di cioccolato nella dieta delle gestanti? Il cacao è un alimento che contiene teobromina, una sostanza cardiostimolante e vasodilatatrice utilizzata correntemente per trattare l'ipertensione e l'indurimento delle arterie. Fra le varie analisi dei ricercatori alcune avevano l'obiettivo di verificare i livelli di teobromina nel sangue estratto dal cordone ombelicale dei neonati.

La conclusione dei ricercatori è stata che le donne che avevano consumato più cioccolato fondente (rispetto agli altri tipi ha dei livelli di teobromina più elevati) durante la prima fase della gravidanza, e quelle che avevano partorito dei neonati con livelli di teobromina più elevati nel sangue, presentavano una minor incidenza di preeclampsia.

I ricercatori hanno osservato che il superamento di certi quantitativi non apportava ulteriori benefici. Il massimo effetto di protezione, misurato in una diminuzione del 69 per cento delle probabilità di sviluppare preeclampsia, si aveva in quelle donne che assumevano settimanalmente 5 porzioni (da 50 gr) di cioccolato extra-fondente, quello che ha il 100 per cento di cacao.

Le sostanze antiossidanti presenti nel cacao favoriscono la circolazione cardiovascolare e quindi un corretto funzionamento della placenta, inoltre, la teobromina contribuisce a far aumentare le attività motorie e circolatorie del feto.

Elizabeth W. Triche spiega comunque che, prima di consigliare l'integrazione di cioccolato fondente nella dieta della gravidanza, soprattutto per quanto riguarda la prevenzione della preeclampsia, saranno necessari ulteriori studi.

Non è la prima volta che si esaminano gli effetti del consumo di cioccolato durante la gravidanza. Presso l'Università di Helsinki, alcuni ricercatori hanno condotto uno studio (pubblicato sulla rivista New Scientist) che ha concluso che il cioccolato favorisce la serenità e la vivacità del nascituro.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook