UniversONline.it

Il latte materno previene l'asma nei bambini - Salute: Il latte materno è molto importante per i bambini, l'allattare al seno, se non in casi particolari, è da preferire al latte artificiale

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Il latte materno previene l'asma nei bambini

Il latte materno previene l'asma nei bambini

Il latte materno è molto importante per i bambini, l'allattare al seno, se non in casi particolari, è da preferire al latte artificiale. I benefici del latte materno sono molteplici, secondo una recente ricerca pubblicata su Nature Medicine (Gennaio 2008) aiuterebbe anche a prevenire l'asma allergico nei bambini.

Studi precedenti avevano già accertato che attraverso l'allattamento materno il sistema immunitario dei piccoli si rinforzava maggiormente. Partendo da questo presupposto un team di esperti, coordinato da Valerie Julia dell'Istituto Nazionale francese per la Salute e la Ricerca Medica (Inserm-Unsa), ha condotto degli esperimenti su dei topi constatando che grazie al latte materno si aumentava la tolleranza agli allergeni presenti nell'aria responsabili dell'asma.

Secondo i ricercatori, gli allergeni presenti nell'aria passano da madre a figlio attraverso il latte. Mediante questo processo i bambini riescono a sviluppare una tolleranza verso le sostanze che di solito provocano le reazioni allergiche negli individui asmatici. Nel caso in cui un bambino non dovesse essere allattato al seno, il suo sistema immunitario, non essendo "permissivo" verso l'agente esterno, potrebbe innescare un meccanismo di difesa provocando le reazioni allergiche.

Osservando le ultime stime si può notare come il numero dei bambini affetti da questa patologia aumenta sempre di più. In Italia un piccolo su cinque ne soffre mentre a livello mondiale i casi diagnosticati annualmente sono circa 300 mila.

Per dimostrare la loro teoria i ricercatori hanno sfruttato alcuni topolini. In una prima fase alcune cavie in fase di allattamento sono state messe a contatto con un allergene aereo, l'ovoalbumina (proteina contenuta nell'albume è normalmente estranea all'organismo). Successivamente sono stati condotti alcuni test che hanno rilevato la presenza dell'antigene sia nel latte materno, sia nell'organismo dei topolini allattati dove l'ovoalbumina è risultata perfettamente tollerata.

Valerie Julia spiega che la tolleranza sviluppatasi non è da attribuirsi al passaggio di anticorpi "prefabbricati" dalla madre al figlio, il processo è invece legato alla presenza nei piccoli del fattore di crescita trasformante TGF-beta e dalla sua azione sui linfociti T, mediato dalle cellule regolatorie CD4+.

Sebbene durante la ricerca si sia constatato che i piccoli allattati erano diventati più resistenti alle allergie e tolleranti agli allergeni, ulteriori ricerche andranno fatte anche sugli uomini. Se questo processo verrà riscontrato anche sull'uomo, si aprirebbe la strada a nuove strategie per la prevenzione delle malattie allergiche fin dall'allattamento.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook