UniversONline.it

Il cioccolato fondente fa bene ma non sempre - Salute: Il cioccolato fondente, se di qualità, fa sicuramente bene alla circolazione sanguigna e al cuore grazie alla presenza dei flavonoidi

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Il cioccolato fondente fa bene ma non sempre

Il cioccolato fondente fa bene ma non sempre

Il cioccolato fondente, se di qualità, fa sicuramente bene alla circolazione sanguigna e al cuore grazie alla presenza dei flavonoidi. I benefici del cioccolato nero non sono quindi messi in discussione, sono numerosi gli studi che evidenziano dei miglioramenti nell'attività vascolare in quei soggetti che nella dieta integrano il cioccolato fondente. Purtroppo però, sempre più spesso, molti produttori di cioccolato tendono a trattare eccessivamente il cacao diminuendo notevolmente la presenza dei preziosi flavonoidi e arricchendolo di grassi e zuccheri, sostanze più dannose che benefiche se ingerite in abbondanza. L'allarme su quanto sta accadendo dietro al cioccolato nero è stato lanciato dalla prestigiosa rivista The Lancet.

Per quale motivo le aziende produttrici di cioccolato diminuiscono i livelli di flavonoidi? Queste sostanze sono responsabili del sapore amaro del cioccolato fondente, per rendere l'alimento più piacevole al gusto si tende quindi a diminuire i livelli di flavonoidi presenti normalmente nel cacao. Ma se si eliminano o diminuiscono drasticamente il livello di flavonoidi, i principale responsabile dell'effetto rilassante sulle pareti dei vasi sanguigni, il cioccolato nero perde le proprietà evidenziate dagli studi scientifici.

Un altro allarme riguarda le etichette delle varie tavolette di cioccolato poco chiare. Sono molto pochi i casi in cui si specificano chiaramente le informazioni relative ai livelli di sostanze contenute nel cioccolato, per non parlare poi dei casi dove le percentuali di flavonoidi sono completamente omesse.

Il cioccolato fondente rimane quindi un alimento utile per la salute, numerosi studi ne hanno dimostrato le virtù ma bisogna stare attenti a quello che si compra. Molte tavolette potrebbero non contenere affatto i preziosi flavonoidi e per questo motivo, qualora si volesse mangiare del cioccolato per le proprietà evidenziate dagli studi scientifici e non per semplice gola, meglio leggere bene le etichette e dubitare di quelle poco chiare.

Secondo alcuni studi, gli antiossidanti presenti nel cioccolato nero, oltre a migliora la funzione delle arterie coronarie e la circolazione sanguigna in generale, sembrano avere anche delle proprietà preventive su alcune forme di tumori. I medici rimangono quindi favorevoli al cioccolato amaro, ovviamente se ricco di flavonoidi, ma ne consigliano comunque un'assunzione moderata. Uno o due quadretti piccoli al giorno sono sufficienti.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook