UniversONline.it

Carni rosse e tumore al seno, un possibile legame - Salute: Una dieta ricca di carni rosse sembra poter influire sull'incidenza dei tumori al seno, in particolare Ŕ stato rilevato un rischio doppio dei casi di...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Carni rosse e tumore al seno, un possibile legame

Carni rosse e tumore al seno

Una dieta ricca di carni rosse sembra poter influire sull'incidenza dei tumori al seno, in particolare Ŕ stato rilevato un rischio doppio dei casi di carcinoma alla mammella ormono-sensibile. La notizia, pubblicata sugli Archives of Internal Medicine, Ŕ frutto di uno studio condotto dal Brigham and Women's Hospital and Harvard Medical School di Boston.

Gli esperti, dopo aver esaminato un campione di oltre 90 mila donne per un periodo di circa 14 anni, dal 1989 fino ad arrivare al 2003, sono arrivati alla conclusione che un incremento del consumo di carni rosse da parte di donne con un'etÓ compresa fra i 20 e i 46 anni porta a un rischio maggiore di sviluppare una forma di tumore del seno del tipo ormono-sensibile a causa di un aumento di ormoni nell'organismo.

In base ai dati raccolti, gli esperti sostengono che l'assunzione giornaliera di una porzione e mezza di carne rossa potrebbe raddoppiare le probabilitÓ di una formazione cancerogena alla mammella. Gli esperti britannici tengono per˛ a precisare che i dati si riferiscono a carni di animali allevati in America e che negli allevamenti europei non si utilizzano ormoni per la crescita.

Tutte le partecipanti all'indagine hanno compilato un questionario con cadenza quadriennale nel 1991, 1995 e 1999, le domande a cui dovevano rispondere erano molto varie e hanno dato ai ricercatori un quadro generale sull'alimentazione delle donne sotto osservazione. Oltre al questionario, ogni due anni dovevano segnalare eventuali diagnosi di cancro al seno, tali segnalazioni venivano considerate valide solo se confermate attraverso dettagliate certificazioni mediche.

Dopo 12 anni di follow-up, i casi di carcinoma mammario rilevati sono stati 1021, di questi, 512 casi riguardavano neoplasia risultate positive ai recettori per gli ormoni estrogeni o progestinici, in 167 i risultati erano negativi, in 110 si Ŕ riscontrato uno stato misto e nei rimanenti 232 una condizione indefinita.

Questo studio presenta comunque dei punto oscuri e come in altri casi alcuni sono a favore e altri no. Secondo Eunyoung Cho, coordinatore della ricerca, esistono diversi meccanismi biologici che potrebbero spiegare questa relazione fra l'assunzione di carne rosse e un incremento dell'incidenza del tumore alla mammella ormono-sensibile.

Non Ŕ la prima volta che si mette in relazione il consumo di carni rosse con i tumori, uno studio condotto in Gran Bretagna e finanziato dall'Oms, l'organizzazione mondiale della sanitÓ, aveva individuato nella carne rossa una possibile interazione con l'insorgenza del cancro all'intestino. Le persone che correrebbero maggiormente questo rischio sono quelle che hanno una dieta povera di fibre e un consumo eccessivo di carni rosse, durante lo stesso studio si era rilevato anche che nelle persone che durante la settimana mangiavano pi¨ porzioni di pesce, avevano una percentuale pi¨ bassa di contrarre forme di cancro all'intestino.

Fino a quando non si avranno dei datti comprovati da pi¨ studi, non possiamo sapere effettivamente quanto un alimento possa incidere sull'insorgenza dei tumori, di sicuro una dieta equilibrata come quella mediterranea non potrÓ che portare dei giovamenti per la nostra salute, al contrario, consumare sempre gli stessi alienanti e non variare la dieta non porta nessun beneficio.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook