UniversONline.it

T verde, cinque tazze al d potrebbero allungare la vita - Salute: Il t verde potrebbe essere un ottimo alleato per vivere pi a lungo, la bevanda si dimostrata molto utile nella prevenzione degli infarti...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

T verde, cinque tazze al d potrebbero allungare la vita

T verde: potrebbe allungare la vita

Il t verde potrebbe essere un ottimo alleato per vivere pi a lungo, la bevanda si dimostrata molto utile nella prevenzione degli infarti diminuendo l'incidenza della malattia dal 16 al 31 per cento. Questa la conclusione a cui giunto un importante studio, finanziato dal governo giapponese, condotto dal da Dr. Shinichi Kuriyama della Tohoku University di Sendai (Giappone). I dettagli della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica dell'American Medical Association.

Gli autori dello studio ritengono che i loro dati possono spiegare perch i giapponesi hanno statisticamente meno probabilit di morire di malattie cardiache e ictus, i risultati non sono comunque del tutto chiari. Nel corso degli anni il t verde stato oggetto di numerosi studi e spesso si arrivati a conclusioni contrastanti.

Qualche mese fa la Food and Drug Administration (FDA) ha reso noto che non sono state trovate prove soddisfacenti sulle presunte propriet preventive del t verde nei confronti delle malattie cardiache come invece sostenuto dai produttori della bevanda. Inoltre, a detta del National Cancer Institute degli Stati Uniti, i risultati degli studi effettuati sull'uomo in relazione agli effetti del t verde sulla prevenzione del cancro sono contraddittori. Ci nonostante in molti ritengono che abbia effetti benefici sulla salute e l'istituto continua a stanziare numerosi fondi per la prosecuzione degli studi riguardanti gli effetti dell'infuso su diversi tipi di cancro.

E' ormai risaputo che il t contiene sostanze antiossidanti che possono aiutare a mantenere le cellule sane. Il t verde ne possiede pi del t nero e alcuni studi su animali sembrerebbero mostrare che gli antiossidanti presenti nel t, le catechine, portino a una riduzione delle dimensioni dei tumori. Altri studi sull'uomo fanno invece ipotizzare che il t verde aiuti nel mantenere bassi i livelli di colesterolo.

Lo studio giapponese differisce da quelli compiuti in precedenza in quanto prende in considerazione ben 40.530 giapponesi adulti. Esaminando i dati ottenuti, pare che coloro che bevono una quantit maggiore di t verde hanno meno probabilit, rispetto a chi ne beve solo piccole quantit, di morire di malattie cardiovascolari e di altre patologie, ma non di cancro.

Poich bere il t verde in Giappone un'abitudine molto diffusa in tutti i gruppi sociali, questo studio supera le critiche mosse agli studi precedenti accusati di non tener conto che solitamente chi beve t verde ha condizioni economiche migliori e conduce uno stile di vita pi sano a prescindere dal t.

In ogni caso i partecipanti allo studio che bevevano pi t verde tendenzialmente mangiavano anche pi frutta e verdura e, come fa notare John Folts, professore nella facolt di medicina della University of Wisconsin, una tale dieta dovrebbe ridurre di per se il rischio di tumori e malattie cardiache.

Anche Alice Lichtenstein, professoressa alla Tufts University e portavoce dell'American Heart Association, non pienamente soddisfatta dai dati di questa nuova ricerca, evidenzia che le persone osservate durante lo studio erano mediamente meno in sovrappeso rispetto agli americani. La professoressa Lichtenstein, pur ritenendo i risultati di questo studio molto importanti, precisa che non possono essere conclusivi anche se potranno essere utili per intraprendere nuove ricerche.

Tutti i partecipanti alla ricerca giapponese hanno compilato un questionario dove dovevano rispondere a domande riguardanti le loro abitudini come: la loro dieta, il consumo di t, alcol e fumo, lavoro ed esercizio fisico. Dopo sette anni di studio, 1.134 partecipanti sono morti a causa di tumori e 892 per malattie cardiache. Le donne che bevevano 5 o pi tazze di t verde al giorno avevano il 31 per cento di possibilit in meno di morire di malattie cardiovascolari rispetto a chi ne consumava meno di una tazza al giorno. Negli uomini la percentuale scendeva invece al 22 per cento.

Il t verde si dimostrato particolarmente efficace contro l'ictus embolico, le donne che bevevano 5 tazze al giorno hanno evidenziato una riduzione del 66 per cento dell'incidenza della malattia, per gli uomini il rischio si ridotto del 42 per cento. Durante lo studio non sono state registrate delle differenze rilevanti per quanto riguarda l'incidenza di tumori tra chi beveva molto e chi poco t verde in entrambi i sessi.

Considerando i risultati, la professoressa Lichtenstein ritiene che sia prematuro raccomandare di bere t verde per proteggere la salute.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook