UniversONline.it

Succo di pompelmo e medicine, un mix pericoloso - Salute: Assumere contemporaneamente succo di pompelmo e medicinali, ma anche a distanza di alcune ore l'uno dall'altro, potrebbe dar luogo ad effetti...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Succo di pompelmo e medicine, un mix pericoloso

Succo di pompelmo e medicine

Assumere contemporaneamente succo di pompelmo e medicinali, ma anche a distanza di alcune ore l'uno dall'altro, potrebbe dar luogo ad effetti collaterali anche di una certa gravità. La scorsa settimana abbiamo riportato alcuni dettagli riguardanti la relazione fra succo di pompelmo e medicine in seguito ad una recente notizia divulgata dall'Agenzia italiana del farmaco (Aifa).

Il succo di pompelmo può alterare la farmacocinetica di diversi farmaci mediante differenti meccanismi, questa interazione è ormai conosciuta da tempo ma l'Agenzia italiana del farmaco ha ritenuto opportuno riportare al centro dell'attenzione la questione in quanto in questo periodo sono molti gli italiani che per alleviare il caldo estivo bevono delle spremute di pompelmo.

Sono ormai diversi anni che i ricercatori analizzano l'interazione fra succo di pompelmo e medicinali, un mix che in determinate situazioni potrebbe potenziare l'efficacia di alcuni farmaci. Responsabili di questo spiacevole effetto sono i bioflavonoidi presenti nella parte bianca del pompelmo.

I primi studi evidenziarono una sensibile interferenza con alcuni antibiotici (eritromicina), alcuni antidepressivi (fluoxetina) alcuni antimicotici (chetoconazolo e griseofulvina), alcuni farmaci impiegati contro l'ipertensione e alcuni regolarizzatori del ritmo cardiaco, con il tempo la lista si è però allungata.

In seguito a numerose richieste dei lettori riportiamo la lista dei farmaci maggiormente utilizzati che potrebbero dar luogo ad effetti collaterali qualora assunti in concomitanza al succo di pompelmo:

  • Amiodarone (es. Amiodar, Cordarone)
  • Amlodipina (es. Norvasc)
  • Benzodiazepine (es. Halcion, Valium)
  • Budesonide (es. Pulmaxan)
  • Buspirone (es. Axoren, Buspar)
  • Carbamazepina (es. Tegretol)
  • Carvedilolo (es. Dilatrend)
  • Ciclosporina (es. Sandimmum)
  • Diazepam (es. Valium)
  • Etoposide (es. Lastet)
  • Felodipina (es. Plendil)
  • Itraconazolo (es. Sporanox, triasporin)
  • Nifedipina (es. Adalat)
  • Nimodipina (es. Nimotop)
  • Nisoldipina (es. Syscor)
  • Saquinavir (es. Invirase)
  • Sildenafil (es. Viagra)
  • Sirolimus (es. Rapamune)
  • Statine (es. Torvast, Sinvacor)
  • Tacrolimus (es. Prograf)
  • Terfenadina (es. Allerzil)
  • Triazolam (es. Halcion)

Per le persone in terapia con questi medicinali sarebbe prudente evitare o limitare l'assunzione di succo di pompelmo. Se doveste avere dei dubbi ricordatevi sempre che recarvi dal vostro medico personale per chiedere delle delucidazioni potrebbe evitarvi spiacevoli conseguenze.

Approfondimento sull'interazione fra succo di pompelmo e farmaci

  • Ansiolitici e ipnotici: aumento della concentrazione plasmatica di buspirone

  • Antimalarici: possibile riduzione del metabolismo di artemetere + lumefantrina (evitare l'uso concomitante)

  • Antistaminici: aumento della concentrazione plasmatica di terfenadina (evitare l'uso concomitante)

  • Antivirali: possibile aumento della concentrazione plasmatica di efavirenz con succo di pompelmo

  • Calcioantagonisti: aumento della concentrazione plasmatica di felodipina, isradipina, lacidipina, lercanidipina, nicardipina, nifedipina, nimodipina, nisoldipina e verapamil

  • Ciclosporina: aumento della concentrazione plasmatica di ciclosporina (aumento del rischio di tossicità)

  • Farmaci ipolipemizzanti: aumento della concentrazione plasmatica di simvastatina

  • Sildenafil: aumento della concentrazione plasmatica di sildenafil

  • Sirolimus: aumento della concentrazione plasmatica di sirolimus (evitare l'uso concomitante)

  • Tacrolimus: aumento della concentrazione plasmatica di tacrolimus

  • Tadalafil: possibile aumento della concentrazione plasmatica di tadalafil

  • Vardenafil: aumento della concentrazione plasmatica di vardenafil (evitare l'uso concomitante)

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook