UniversONline.it

Dormendo di più si ingrassa di meno - Salute: Che dormire sia indispensabile per rivitalizzare la mente e recuperare le forze è una cosa risaputa da tutti, quello che forse non si sa è che se non...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Dormendo di più si ingrassa di meno

Dormire per dimagrire

Che dormire sia indispensabile per rivitalizzare la mente e recuperare le forze è una cosa risaputa da tutti, quello che forse non si sa è che se non si dorme per un certo numero di ore ogni notte, potrebbe essere più difficile perdere peso. Il metabolismo è il legame fra ore di sonno e perdita di peso, dormire poco in certi casi potrebbe abbassare infatti il livello di metabolizzazione dei cibi con conseguenze sulla linea.

Sanjay Patel, del Case Western Reserve University (Cleveland), è il coordinatore dello studio che ha esaminato il legame fra sonno e peso, alcuni dettagli della ricerca sono stati pubblicati sul Journal of the American Medical Association, inoltre se ne è discusso molto durante il congresso della American Thoracic Society tenutosi a San Diego.

In sintesi, stando a quanto riscontrato durante la ricerca, dormire in media non più di cinque ore a notte, nel lungo periodo è associato all'aumento di peso rispetto a chi, invece, dorme una media di sette ore ogni notte. Una teoria che non era nuova e che in seguito alle conclusioni degli studi coordinati da Patel ha riacceso l'attenzione di ricercatori e riviste scientifiche.

Ricerche precedenti avevano fatto constatare che la diminuzione delle ore di sonno, ma anche un eccessivo aumento, portavano a uno sconvolgimento dei delicati equilibrio ormonali, in particolar modo si riscontrò un aumento dell'ormone gastrointestinale grelina e una diminuzione della leptina, l'ormone soppressore della fame secreto dal tessuto lipidico conosciuto anche come ormone "spezza-fame". Si era inoltre dimostrato che la perdita di sonno portava a un'alterazione delle capacità della leptina di segnalare con precisione il bisogno calorico con conseguente aumento di appetito e in particolar modo di carboidrati.

Dal 2000 a oggi ci sono stati almeno 12 studi epidemiologici di notevole importanza riguardanti il legame fra ore di sonno e peso, in quasi tutti i casi è stato dimostrato che le persone che dormivano di meno di sette ore per notte riportavano un indice di massa corporea maggiore. Inoltre una parziale privazione di sonno altererebbe le funzioni immunitarie, metaboliche ed endocrine dell'organismo.

Lo studio realizzato da Patel porta alla luce nuovi fattori molto importanti per comprendere l'effettiva importanza delle ore di sonno in relazione al peso. Secondo il ricercatore, più di concentrarsi su una relazione diretta fra il dormir poco e il mangiare di più, l'aumento di peso andrebbe ricercato in un'alterazione del metabolismo, sostiene infatti che non dormire un numero di ore sufficienti porti ad un successivo abbassamento del metabolismo basale, l'energia utilizzata da un individuo in condizioni di riposo mentale e fisico.

Per un periodo di 16 anni, Patel ha esaminato circa 70.000 donne arrivando alla conclusione che non vi era nessun dato a supporto del fatto che dormire meno sia associato a diverse abitudini alimentari. Il ricercatore ha notato che le donne che dormivano in media cinque ore a notte avevano il 32 per cento di probabilità in più, rispetto a quelle che ne dormivano almeno sette, di aumentare di peso (mediamente 15 Kg) e un rischio del 15 per cento più alto di divenire obese nell'arco di 16 anni.

Secondo Patel, a differenza di quanto si era ipotizzato in studi precedenti, né la dieta né l'attività fisica delle donne possono spiegare il differente aumento di peso. Si è quindi dimostrato in modo del tutto inopinato che le donne che dormono poco non mangiano di più e non hanno una dieta diversa da quella delle donne che dormono di più, inoltre non sono emerse particolari differenze per quanto riguarda l'attività fisica in grado di spiegare tali risultati.

Per il momento non si ha ancora una risposta totalmente certa del perché una differenza di poche ore di sonno possano essere associate ad un aumento di peso, l'ipotesi più accreditata secondo i ricercatori è che ci sia un'influenza del metabolismo basale.

Se questa ipotesi fosse confermata da ulteriori studi, è quindi fondamentale dormire bene se si vuole perdere peso. Se si considerano due persone che svolgono la stessa attività fisica, un'alterazione del metabolismo basale porterebbe a bruciare di meno e di conseguenza a ingrassa pur mangiando non diversamente da chi dorme di più.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook