UniversONline.it

Iniziare una dieta eliminando le bibite zuccherate - Salute: Le bibite zuccherate come l'aranciata, la coca cola, alcuni succhi di frutta, ecc. sono state spesso al centro dell'attenzione dell'opinione pubblica

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Iniziare una dieta eliminando le bibite zuccherate

Dieta: bibite zuccherate

Le bibite zuccherate come l'aranciata, la coca cola, alcuni succhi di frutta, ecc. sono state spesso al centro dell'attenzione dell'opinione pubblica, non solo perché un abuso potrebbe favorire lo sviluppo di diabete ma anche perché contribuiscono in maniera consistente all'aumento di peso.

Un gruppo di ricercatori coordinati dai pediatri Cara Ebbeling e David Ludwig del Children's Hospital di Boston, qualche anno fa approfondirono ed esaminare la relazione tra l'uso di bevande dolci o dolcificate e l'obesità infantile, i risultati dello studio furono poi pubblicati su alcune riviste di fama mondiale come il Lancet e la rivista Pediatrics.

Prima che questo studio dimostrasse il legame fra le bevande zuccherate e l'aumento di peso, alcuni sostenevano che i bevitori di soft drinks facessero meno movimento fisico di chi non li beveva, o mangiassero di più dei propri compagni, ipotesi successivamente sfatate in quanto si è dimostrato che l'assunzione di bevande zuccherate determina in modo lineare un aumento della massa grassa corporea individuale e un incremento della frequenza di obesità nella popolazione.

Per svolgere lo studio i ricercatori hanno coinvolto un centinaio di teanager con un'età compresa fra i 13 e i 18 anni, metà di loro non avrebbe dovuto alterare le proprie abitudini alimentare mentre agli altri è stato chiesto di sostituire le bevande che consumavano abitualmente con acqua o altre bevande non zuccherate.

I pediatri, per aiutare i ragazzi a non bere bevande zuccherate, avevano dato il consiglio di applicare un post-it sul frigo con scritto "pensa prima di bere", inoltre dovevano recarsi periodicamente presso il centro di ricerca per una visita di controllo. Dopo un periodo di circa sei mesi, il gruppo al quale era stato chiesto di variare le proprie abitudini relative alle bevande, aveva ridotto del'82 per cento il consumo di bibite zuccherate.

A parte il cambiamento delle abitudini inerenti le bevande, i due gruppi avevano continuato a mangiare e fare o non fare attivati fisica, ciò nonostante i ragazzi che avevano ridotto significativamente le bevande zuccherate dopo sei mesi presentavano una riduzione consistente del peso corporeo.

Un aumento di peso nei bambini provoca molteplici problemi. Secondo uno studio del centro per la prevenzione delle malattie di Atlanta, uno su tre dei nuovi nati potrebbe avere alte probabilità di essere diabetico, un'altra ricerca della Duke University della North Carolina ha invece scoperto che bambini e adolescenti in sovrappeso soffrono più facilmente di depressione e di disturbi mentali.

Giornalmente si dovrebbero assumere l'equivalente di dieci cucchiaini di zucchero, molte di queste bevande zuccherate ne contengono una quantità eccessiva che andando a sommarsi a quello degli altri alimenti porta a superare facilmente le dosi consigliate. Se quindi si è abituati a bere una quantità eccessiva di soft drinks contenenti zucchero e si è in sovrappeso, la prima cosa da fare, prima ancora di una dieta, è limitare queste bevande.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook