UniversONline.it

L'abuso di alcol interferisce sui geni dei neuroni - Salute: Una ricerca australiana ha scoperto che l'alcol interferisce negativamente sul funzionamento dei geni dell'amigdala, un'area del cervello...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

L'abuso di alcol interferisce sui geni dei neuroni

L'abuso di alcol interferisce sui geni dei neuroni

Una ricerca australiana ha scoperto che l'alcol interferisce negativamente sul funzionamento dei geni dell'amigdala, un'area del cervello specializzata nelle questioni emozionali. Per capire l'importanza di un corretto funzionamento dell'amigdala basti pensare che un'alterazione di quest'area può provocare un'incapacità molto marcata nel valutare il significato emozionale degli eventi.

I ricercatori hanno approfondito lo studio di alcuni sintomi che vengono riscontrati frequentemente sugli alcolisti. Problemi come l'insonnia, depressione, disturbi dell'umore, ecc, sarebbero tutti legati a l'influenza negativa dell'alcol sui geni dell'amigdala.

Lo studio, condotto presso l'Unità di ricerca sull'alcol della University of Queensland a Herston (Australia), è stato coordinato da Rosemarie Kryger e Peter Wilce. I risultati sono stati presentati durante la conferenza annuale della Australian Neuroscience Society (2006) svoltasi nella città di Sydney, la notizia è stata inoltre riportata sulla rivista scientifica New Scientist.

Gli studiosi sono partiti da uno studio precedente che, grazie alluso della risonanza magnetica funzionale, aveva evidenziato una diversa attività nel cervello relativa all'amigdala delle persone che abusavano di alcol rispetto a un cervello di persone sane.

Per comprendere meglio in che modo l'alcol agisse sul cervello, in questo nuovo studio è stata tenuta sotto controllo l'attività di ben 772 geni importanti per i neuroni dell'amigdala. I ricercatori hanno notato che negli alcolisti oltre cinquecento dei geni controllati, circa i due terzi, avevano una ridotta attività, tali geni negli individui sani erano invece tutti attivi.

Fra i geni tenuti sotto controllo c'era ad esempio il Per3, un gene che funziona come orologio biologico è decide quali sono i momenti della giornata destinati al riposo. Tale gene aveva un'attività anomala, un comportamento che i ricercatori si aspettavano in quanto gli alcolisti hanno spesso problemi legati al sonno. Un altro comportamento anomalo è stato riscontrato nell'attività legata a un gene che è coinvolto nella dipendenza dell'organismo a determinate sostanze, probabilmente lo stesso che provoca anche dipendenza da alcol e influisce nelle ricadute di individui che erano riusciti a smettere di bere.

I dati raccolti sono andati ben oltre le aspettative dei ricercatori, che ci fosse un'influenza dell'alcol sulle emozioni lo si era già rilevato in precedenti studi, non ci si aspettava però un coinvolgimento così ampio dei vari geni dell'amigdala. Ora l'obiettivo sarà quello di svolgere nuove ricerche partendo dai dati acquisiti che consentiranno la realizzazione di nuove terapie per aiutare le persone che vogliono abbandonare definitivamente il vizio dell'alcol.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook