UniversONline.it

Prevenzione contro il cancro - Salute: Prevenzione contro il cancro - Le diete a basso contenuto di grassi e i semi di lino offrono protezione contro il cancro alla

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Prevenzione contro il cancro

Prevenzione contro il cancro

Le diete a basso contenuto di grassi e i semi di lino offrono protezione contro il cancro alla prostata. Il tumore alla prostata è il cancro più comune tra gli uomini americani. Ora uno studio, condotto dagli scienziati americani del Duke University Medical Center, sembra suggerire che l'assunzione di semi di lino, combinati con una dieta a basso contenuto di grassi, potrebbe avere un effetto protettivo contro questo male.

Lo studio è stato condotto su venticinque uomini affetti da cancro alla prostata ed in attesa di un intervento chirurgico. I medici li hanno sottoposti ad una dieta povera di grassi, oltre a somministrare loro ogni giorno tre cucchiai (circa 30 grami) di semi di lino finemente macinati. All'inizio della sperimentazione gli scienziati hanno fatto delle analisi del sangue dei pazienti, atte a misurare i livelli dell'antigene prostatico specifico (PSA), il testosterone ed il colesterolo. Gli uomini hanno seguito la dieta per una media di 34 giorni prima di entrare in sala operatoria. A quel punto sono state eseguite nuovamente le analisi, e i risultati sono stati paragonati ad un caso storico di cancro simile per età , razza ed evoluzione della malattia.

Gli scienziati hanno riscontrato che i livelli sia di colesterolo che di testosterone erano calati durante il periodo dello studio. Sebbene i livelli di PSA, tenendo conto del campione generico di pazienti, non fossero a loro volta diminuiti, quando gli uomini sono stati classificati in base alla gravità  del tumore, in quelli con il cancro alla prostata ad uno stadio iniziale è stato rilevato un effettivo calo dell'antigene. "Non dobbiamo farci sorprendere che una terapia dietetica seguita per appena 34 giorni possa avere dei lievi effetti positivi su una malattia cosଠaggressiva", commenta Wendy Demark-Wahnefried, autore della cura. "Ma ciò che abbiamo osservato è che le cellule tumorali degli uomini sottoposti alla dieta non si duplicavano velocemente come avrebbero dovuto, e che al contrario il fenomeno dell'apoptosi (la morte delle cellule tumorali) era più marcato".

Gli autori avvertono che i dati dello studio "devono essere interpretati con cautela", perchè è impossibile capire se i benefici osservati in questo piccolo, breve esperimento siano dovuti ai semi di lino, alla dieta a basso contenuto di grassi o alla combinazione di questi due fattori. Sono necessari dei controlli randomizzati sulla procedura per poter ridurre gli errori statistici, dicono gli scienziati, e saranno necessari anche degli studi che analizzino separatamente i semi e gli elementi della dieta.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:



Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook