UniversONline.it

Ananas - piante officinali ed erbe medicinali - Piante officinali e erbe, scheda e informazioni per Ananas - Nome botanico: Ananas sativus Sch., sin. Ananas comosus

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Piante officinali e erbe: Ananas

Ananas (Piante officinali)

Nome botanico: Ananas sativus Sch., sin. Ananas comosus
Famiglia pianta: Bromeliaceae

Descrizione

L'Ananas è coltivato come frutto alimentare in gran parte del mondo, soprattutto nell'America centrale e meridionale, nell'India occidentale ed in alcune zone dell'Africa. In fitoterapia sono utilizzati estratti del gambo ricchi di fibre, oppure la bromelina pura.

Tempo balsamico: dati non disponibili.

Attività principali e impiego terapeutico

L'Ananas è stato utilizzato sin dal 18° secolo per facilitare la digestione. In tempi recenti, i preparati a base di gambo di Ananas, ricchi in bromelina (A e B) che ha un'intensa azione fibrinolitica, sono largamente impiegati nella terapia dei processi infiammatori, con la finalità di promuovere la lisi della fibrina presente nella sede infiammata, migliorando la circolazione locale e riducendo in tal modo l'edema (gonfiore). Inoltre, essi trovano impiego nella terapia delle infiammazioni locali, nella cellulite, nelle digestioni difficili causate da diete iperproteiche. L'impiego di estratti di Ananas in prodotti erboristici è vissuto come potenziale dimagrante.

Conoscenze scientifiche

Nessuna evidenza in merito all'attività dimagrante dell'Ananas. Le fibre del gambo possono essere usate per aumentare la massa intestinale, ed entrano nella composizione di numerosi integratori di fibre. Gli enzimi invece presentano una pur modesta attività antinfiammatoria ed antiedemigena; sono indicati per tendiniti, fibromiositi, distorsioni, ematomi, rinosinusiti, flogosi post-traumatiche o post-chirurgiche.

Avvertenze

La bromelina pura è controindicata nell'ulcera peptica. Interagisce con il metabolismo delle tetracicline, aumentandone i livelli ematici. Possibile riduzione dell'assorbimento di farmaci contemporaneamente assunti.

Livelli di tossicità: non disponibili.

Gravidanza ed allattamento: può essere assunta anche in gravidanza ed allattamento.

Neonati e bambini: è rischioso somministrare qualsiasi preparato a base di piante medicinali a bambini sotto i due anni d'età.

Note sull'utilizzo delle piante medicinali

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook