Disturbi alla cistifellea - Alimentazione e salute - La cistifellea contiene la bile, che serve alla digestione dei grassi

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Disturbi alla cistifellea

Disturbi alla cistifellea

La cistifellea contiene la bile, che serve alla digestione dei grassi. Quando la cistifellea si infiamma provoca forti dolori nella parte superiore sinistra dell'addome, assieme a febbre, nausea e vomito; quando il colesterolo presente nella cistifellea si cristallizza provoca dei calcoli biliari che possono non provocare nessun sintomo.

La dieta

Per l'infiammazione: dieta idrica assoluta per qualche giorno; quindi aggiungere succhi di pera, di barbabietola e di mela; dopo tre giorni introdurre barbabietola cruda a fette e condita con olio e limone (o pompelmo) e puré di mele.

Per i calcoli biliari: prima di dormire e al risveglio assumere tre cucchiai di olio di oliva con il succo di un limone (o pompelmo): facilita il passaggio dei calcoli nelle feci.

La dieta in generale: non mangiate troppo; eliminate zucchero, grassi animali, carne, alimenti fritti e piccanti, il caffè, gli alimenti raffinati, la cioccolata. Mangiate il più possibile alimenti crudi. Per i primi giorni bevete quanto più possibile succo di mela fresco, succo di pera e succo di barbabietola; se è grave fare un digiuno sotto controllo medico.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook